CAMBIO OLIO MOTORE

images olio

OLIO MOTORE

Molto spesso i motori delle imbarcazioni da diporto sono soggetti a lunghi periodi di inattività, caratteristica che spesso ne pregiudica il funzionamento e la durata. A seguito di questa modalità d’utilizzo, è molto importante seguire scrupolosamente il rispetto dei tempi delle tabelle di manutenzione previsti dal costruttore. Proprio in tema di rispetto dei tempi di manutenzione, rileviamo spesso la cattiva abitudine di rimandare la sostituzione dell’olio lubrificante del motore e del relativo filtro, a causa dello scarso numero di ore di esercizio effettuate nel corso dell’anno. Il rischio che si presenta in questi casi, è di utilizzare un olio che ha perso le proprie caratteristiche iniziali con riduzione delle prestazioni lubrificanti. Per capire quanto sia importante utilizzare un olio che conservi le proprie caratteristiche, è bene aver chiaro quali siano le diverse funzioni che espleta sia durante il funzionamento del motore, che nei periodi di inutilizzo:

a) RIDUCE L’ATTRITO – La funzione principale dell’olio lubrificante è quella di interporsi tra due superfici in movimento e a contatto tra loro per ridurne l’attrito, proteggendo così le superfici dall’usura. Lo strato di lubrificante, il cui spessore è detto meato, non deve ridursi oltre determinati valori per evitare il grippaggio delle superfici.
La viscosità è la caratteristica principale di un olio e assicura il corretto meato, in funzione della temperatura e del numero di giri del motore.

b) DETERGE – Un’altra funzione molto importante dell’olio, è quella di asportare i residui prodotti durante il funzionamento del motore, costituiti da particelle metalliche generate dalle superfici in movimento, e particelle di contaminanti formatesi durante il processo di combustione, residui che andranno a sedimentare nella coppa dell’olio.

c) RAFFREDDA – Circolando continuamente all’interno del motore, trasferisce il calore generato dagli organi in movimento alla coppa dell’olio, dove la temperatura è inferiore.

d) PROTEGGE – Contrasta l’azione ossidante dei componenti del motore, soprattutto durante i periodi di inattività

e) SIGILLA Garantisce la tenuta tra fasce elastiche e cilindro.

oil_functional_liquids

Quando l’olio perde le proprie caratteristiche, si altera il grado di viscosità, e non solo si riduce il potere lubrificante, ma anche l’efficacia delle altre funzioni.

Inoltre, l’olio “vecchio” tende a rilasciare morchie e residui in sospensione che depositandosi sul fondo della coppa, durante la navigazione con mare formato, possono venire aspirati dalla pompa dell’olio, intasare il filtro e in alcuni casi ostruire i numerosi condotti lubrificanti, creando notevoli danni al motore e ad alcuni componenti come la turbina. E’ pertanto buona norma rispettare i tempi di sostituzione dell’olio lubrificante indicati dal costruttore e sostituire contemporaneamente anche il filtro.

Sul mercato troviamo moltissime marche di oli e spesso in offerta, è bene non guardare solo la convenienza, ma utilizzare oli di buona qualità, di marche primarie e preferibilmente non rigenerati. Molti ci chiedono quando è preferibile effettuare la sostituzione dell’olio, se a fine o inizio stagione, noi consigliamo a fine stagione, in questo modo, durante il periodo di inutilizzo, non si depositeranno residui nella coppa e verrà garantita una adeguata protezione dalle corrosioni con olio perfettamente efficiente.

 

 

 

 

Domande? Chatta con noi