L’IMPORTANZA DEL RIMESSAGGIO INVERNALE

Manutenzione Invernale
Spesso tra i proprietari di barche, è comune lamentarsi delle eccessive spese da sostenere a seguito di improvvise avarie, e dei conseguenti giorni di ferie costretti in porto in attesa dell’intervento del meccanico.

Nella maggior parte dei casi, le avarie che si riscontrano sulle barche da diporto sono da attribuirsi alla scarsa manutenzione, soprattutto quella che dovrebbe essere effettuata al momento del rimessaggio invernale.
Analizziamo quali sono i componenti di una barca che meritano un attento controllo dopo che questa è stata messa a terra.

APPARATO MOTORE

  • Impianto di raffreddamento: avviare il motore utilizzando per il raffreddamento acqua dolce, (si raccomanda di far aspirare l’acqua da un secchio e di non collegare direttamente il rubinetto dell’acqua corrente al motore) una volta raggiunta la temperatura di esercizio, prima di spegnere il motore fare aspirare una soluzione al 50% di acqua dolce e antigelo. Si eviteranno in questo modo i rischi derivanti dal gelo, ma soprattutto si proteggerà il circuito dalla corrosione e ossidazione.
  • Impianto di alimentazione: controllare l’eventuale presenza di acqua o impurità nel pre – filtro.Serbatoio carburante: se presente una valvola di decantazione, scaricare l’acqua e le impurità eventualmente presenti nel serbatoio. Riempire completamente di carburante il serbatoio. Chiudere la valvola di intercettazione gasolio.
  • Monoblocco motore e invertitore: pulire e asportare eventuali tracce di sale, proteggere con vasellina o silicone spray.
  • Vano motore: asciugare la sentina e lasciare aperti gli accessi al vano in modo che circoli aria.
  • Leva comando invertitore/acceleratore e cavi: lubrificare con grasso di vasellina spray.

IMPIANTO ELETTRICO                                                                                                                                                  

  • Quadro elettrico, collegamenti e componenti: proteggere trattando con spray idrorepellente per impianti elettrici.
  • Batterie: se necessitano di manutenzione verificare il livello del liquido, controllare stato morsetti, eliminare eventuali tracce di ossido e proteggere con grasso apposito. Caricare completamente con il carica batterie e ogni 2 mesi ripetere l’operazione.

IMPIANTO IDRAULICO                                                                                                                                    

  • Serbatoi acqua trattare con soluzione antibatterica. Non lasciare l’impianto sotto pressione, aprire i rubinetti e disinserire l’autoclave.
  • Pulire i filtri delle pompe (docce, autoclave, sentina) W.C. fare circolare abbondante acqua dolce, svuotare il circuito dall’acqua e terminare il ciclo con dell’olio di vasellina in modo da mantenere lubrificate le guarnizioni interne.

CUCINA

  • Lubrificare le manopole di accensione dei fornelli, controllare lo stato del tubo del gas.

INTERNI

  • Asciugare completamente le sentine e assicurarsi che all’interno circoli più aria possibile, lasciando aperte porte, armadi, e sollevando qualche paiolo.

COPERTA

Eliminare tracce di sale da vele e scotte con abbondante acqua dolce, e dopo averle fatte asciugare riporle in luogo asciutto.

Sciacquare con acqua avvolgifiocco, winches, arridatoi, verricello dell’ ancora e il resto dell’attrezzatura di coperta, proteggere con vasellina o silicone spray.

Orientare le maniche a vento in direzione dei venti predominanti La bussola e i display della strumentazione andranno coperti.

Proteggere il pozzetto con un cagnaro.

Calare a terra ancora e catena e sciacquarle con acqua dolce.

Domande? Chatta con noi